Storie in rete.org

Mostra “Lo sport europeo sotto il nazionalsocialismo. Dai Giochi Olimpici di Berlino ai Giochi Olimpici di Londra (1936-1948)” (Bologna, 6 novembre – 21 dicembre 2012) e Giornate di studio “Lo sport europeo dai fascismi alla democrazia” (Bologna, 6 novembre 2012) e “”L’Italia fascista e lo sport, l’esaltazione del corpo e le leggi razziali: Primo Lampronti, Arpad Weisz, Gino Bartali” (Bologna, 4 dicembre 2012)

Stampa questo articolo | dic 12th, 2012 | By maurizio | Category: Iniziative di altri soggetti, Media e storia

- Mostra Lo sport europeo sotto il nazionalsocialismo. Dai Giochi Olimpici di Berlino ai Giochi Olimpici di Londra (1936-1948) (Casa Saraceni, Bologna, 6 novembre – 21 dicembre 2012), a cura di Mémorial de la Shoah (Parigi), promossa da Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna, in collaborazione con Mémorial de la Shoah (Parigi), con il patrocinio di Alliance Française (Bologna), CONI (Comitato Olimpico Nazionale Italiano) – Comitato Regionale Emilia-Romagna, Fondazione CARISBO (Cassa di Risparmio in Bologna), Genus Bononiae Musei nella Città (Bologna), Ufficio Scolastico Regionale per l’Emilia-Romagna e Università di Bologna e con il contributo di ANED (Associazione nazionale ex deportati politici nei campi nazisti), Istituto Storico Parri Emilia-Romagna e Museo ebraico di Bologna

- Giornata di studio Lo sport europeo dai fascismi alla democrazia (Sala della Cultura di Palazzo Pepoli, Bologna, 6 novembre 2012). Apertura dei lavori: Matteo Richetti; moderano Massimo Mezzetti e Leo Turrini; interventi di Paul Dietschy, Patrizia Dogliani, Laura Fontana, Gianluca Gabrielli, Daniele Marchesini, Massimo Mezzetti, Roberto Olla, Artur Szyndler, Lilian Thuram e Mauro Valeri 

- Giornata di studio L’Italia fascista e lo sport, l’esaltazione del corpo e le leggi razziali: Primo Lampronti, Arpad Weisz, Gino Bartali (Sala della Cultura di Palazzo Pepoli, Bologna, 4 dicembre 2012). Apertura dei lavori: Matteo Richetti; moderano Patrizia Dogliani e Laura Fontana; interventi di Paolo Alberati, János Balla, Andrea Bartali, Maria Canella, Sergio Giuntini, Laura Guerra, Carlo Lucarelli, Matteo Marani, Giuseppe Pagani, Raoul Rimessi, Robert Rozett, Massimo Sandrelli, Leo Turrini e Cesare Zecchini

Presentazione e programma

(dal sito www.assemblea.emr.it)

Share

Articoli correlati:

  1. Lezione concerto “Musica perseguitata. L’ispirazione tzigana ed ebraica nella musica europea. Le leggi razziali e la musica” (Museo del Risorgimento, Milano, 27 gennaio 2012)
  2. “La svastica allo stadio”: relazione di Giovanni Cerutti (Maggiora/NO, 27 novembre 2012)
  3. Incontro pubblico “Il presente e la sua dimensione storica: la violenza contro le donne” (Bologna, 30 novembre 2012), nell’ambito dellla VII edizione (“Economia domestica”) del Festival “La violenza illustrata” (Bologna, 8 novembre – 5 dicembre 2012) e in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle Donne (25 novembre 2012)
  4. “Mostra Dalle leggi antiebraiche alla Shoah. Sette anni di storia italiana 1938-1945″ (Spazio Mostre B. Caprotti, Memoriale della Shoah, Milano, 24 gennaio – 29 febbraio 2016)
  5. “Percorsi di storia e memoria tra Argentina e Italia”: Incontro con Vera Vigevani Jarach e presentazione del libro di Claude Mary, “Una voce argentina contro l’impunità. La storia di Laura Bonaparte, una Madre di Plaza de Mayo”, 24marzo Onlus, Roma, 2012 (Bologna, 5 dicembre 2012); Convegno “Diritti umani cercasi” (Sassuolo/MO, 6 dicembre 2012)
Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Commenti non consentiti.